La vera storia della fotografia concettuale

 

6 Marzo 2011

Luogo: Chiostro Sant' Agostino Pietrasanta

 

domenica 6 marzo

ore 18.00 


Adriano Altamira 

La vera storia della fotografia concettuale

 

 

Col mio libro  La vera storia della fotografia concettuale, ho cercato principalmente di rispondere a tre domande: 1) quale sia stata effettivamente, fra il 1965 e la metà del decennio successivo, la produzione fotografica degli artisti concettuali; 2) cosa si intenda, correntemente, per “fotografia concettuale”; 3) cosa la “fotografia concettuale” non sia, in alcun caso.

Per rispondere correttamente a queste tre domande bisogna naturalmente raccontare alcuni degli avvenimenti precedenti che hanno favorito e condotto alla svolta concettuale degli anni '60: in particolare la teoria e la prassi duchampiana del readymade

Duchamp teorizza infatti, fin dagli anni '10, che un artista possa scegliere, indicandolo, un oggetto qualsiasi e dichiararlo opera d'arte: tuttavia, alla bisogna, Duchamp fotografa oggetti e situazioni prestando alle immagini ottenute un valore analogo di opera d'arte. Al di là di ogni discussione che la scelta paradossale del readymade dadaista sia ancor oggi capace di suscitare, sta di fatto che con questa scelta Duchamp dichiarava opera d'arte una foto, semplicemente perché riproduceva esattamente l'oggetto prescelto o la situazione da lui creata, superando d'un sol balzo la questione formale posta dalla fotografia artistica -e, d'altra parte, analogamente, dalla pittura. La foto valeva per lui, insomma, in quanto riproduzione meccanica e oggettiva della realtà, non perché bella o formalmente risolta. Duchamp usa la foto più come un giornalista o uno scienziato che deve dimostrare una sua tesi, più che come un fotografo.

La distanza che questa prassi operativa scava tra quel momento storico e il giorno d'oggi si commenta da sola: benché oggi, nella prassi quotidiana, si usino ancora, nella stampa come in televisione, le immagini fotografiche con questa valenza documentaristica, non esiste più la certezza fondante, filosofica direi, che una fotografia sia l'analogon della realtà, la prova della realtà di un fatto. L'ultimo momento in cui gli artisti hanno ancora creduto che ciò fosse possibile, è stato il decennio concettuale: in quegli anni la foto aveva ancora il senso della dimostrazione di un assunto,  la prova della certezza di un avvenimento. Douglas Huebler scattava ad esempio in varie ore della giornata, dalla stessa angolazione, le foto di una medesima fontana per provare che lui si trovava lì in quegli stessi momenti, quindi per accertare il passaggio del tempo tra la prima e l'ultima foto della serie. In questo caso vi è un'assoluta indifferenza per la qualità delle foto, che hanno solo il compito di comprovare il passaggio del tempo, di “catturare” il passaggio del tempo -come potrebbe fare una telecamera di sorveglianza. Per confezionare una Duration Piece di questo tipo, Huebler aveva bisogno, in ogni caso, di un testo (statement) che descrivesse l'operazione che intendeva compiere, di cui le foto costituivano, in certo senso, la prova del lavoro effettivamente svolto. Questo tipo di impostazione riguarda un gruppo di una decina di artisti anglosassoni e statunitensi, ma naturalmente è estensibile, con qualche distinguo, anche ad altri artisti italiani, tedeschi, olandesi, ecc.

Questi distinguo riguardano una osservanza di regole meno strette di quelle poste dagli artisti di lingua inglese, fatta salva la prerogativa di usare la foto come immagine alternativa a quella pittorica; ma anche in questi casi non interessa tanto un particolare tipo di resa formale, quanto la capacità di usare quell'immagine come traccia per una speculazione mentale che è, di fatto, l'opera.

Questo modo di procedere, sia pure con modifiche di vario tipo è durato ancora negli anni successivi, fino a perdersi quasi completamente.

La cosa interessante è che alcune modalità della foto concettuale (l'idea di sequenza dimostrativa, l'idea di comprovare un'idea attraverso la serie, l'enumerazione, l'idea di un ciclo chiuso) si trovano spesso nel lavoro dei fotografi che nell'ambiente delle arti plastiche. Quasi a riprova del fatto che il tempo e i dovuti aggiustamenti hanno fatto circolare certe modalità operative oltre ai limiti dell' ambiente  circoscritto che le aveva create.

E' invece da escludersi assolutamente che foto bizzarre, senza senso, storte o fuori fuoco si possano definire concettuali solo perché non sono riconoscibili come foto classiche. Come spero di aver dimostrato almeno in parte, le regole concettuali sono assai severe e hanno raggiunto oggi una sorta di loro classicità che lo spontaneismo e l'improvvisazione improvvisata non possono sostituire.

Luogo: Chiostro Sant' Agostino Pietrasanta

 

Come arrivare

 

Nella stessa manifestazione:

Seravezza Fotografia 2011

dal 2011-01-29 al 2011-04-03

Mostre, incontri di cultura fotografica, workshops
Palazzo Mediceo e Scuderie Granducali

inaugurazione:
sabato 29 gennaio 2011 ore 17.00

orario:
dal martedì al sabato h. 15.00/19.30
domenica h. 10.30/12.30 - 15.00/19.30
(chiuso il lunedì)
mostre, incontri di cultura fotografica, workshops

Per info:
tel. 0584 757443 - fax 0584 758161
info@terremedicee.it - segreteria@terremedicee.it

Programma

INCONTRI DI CULTURA FOTOGRAFICA

• Domenica 30 gennaio, ore 18.00 – CASA DELLA CREATIVITA’, FIRENZE
Incontro con il fotografo Roger Ballen

• Lunedì 31 gennaio, ore 11.00 – ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI CARRARA
Incontro con il fotografo Roger Ballen

• Giovedì 3 febbraio, ore 11.00 - ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI CARRARA
‘Memoria allo specchio’, Giovanni Marrozzini

• Sabato 5 febbraio, ore 18.00 – SCUDERIE GRANDUCALI
‘Immagini per raccontare’, Proiezioni di audiovisivi fotografici digitali - Una selezione di realizzazioni proposta da Enrico Donnini e Gaetano Poccetti sotto l’egida del Dipartimento Audiovisivi Fotografici della FIAF

• Domenica 13 febbario, ore 18.00 – SCUDERIE GRANDUCALI
‘Come una favola… Birmania’ e ‘Tracce dal nulla’ – proiezione di diaporami a cura di Ivano Bolondi


• Domenica 20 febbraio, ore 16.00 – CENTRO DI ARTI VISIVE – SALA DELL’ANNUNZIATA, CHIOSTRO DI SANT’AGOSTINO, PIETRASANTA
Incontro con Giovanna Calvenzi

• Domenica 6 marzo, ore 18.00 – CENTRO DI ARTI VISIVE – SALA DELL’ANNUNZIATA, CHIOSTRO DI SANT’AGOSTINO, PIETRASANTA
‘La vera storia della fotografia concettuale’, Adriano Altamira

• Sabato 12 marzo, ore 18.00 – SCUDERIE GRANDUCALI
‘Effetti colalterali’, Livio Senigalliesi
 

• WORKSHOP – IVO BALDERI: 9.30-17.00

o STILL LIFE: sab. 19/dom. 20 febbraio, ore 9.30-17.00
o PAESAGGIO: sab.2/dom.3 aprile, ore 9.30-17.00
o RITRATTO: sab.12/dom.13 marzo, ore 9.30-17.00
o FOTOGRAFARE IL JAZZ: sab.19/dom.20 marzo, ore 9.30-17.00
o FOTOGRAFIA DI SCENA (BALDINI): sab. 5/dom. 6 marzo
o GLAMOUR: Cristian Ciardella 26-27 feb. (Katia) - SCUDERIE
o RAGAZZI UNDER 18: domenica 13 febbraio, 10-13.00 (corso avanzato) e 15-17.00 (corso base), BIBLIO
o RAGAZZI UNDER 18: domenica 6 marzo, 10-13.00 (corso avanzato) e 15-17.00 (corso base), BIBLIO
o (RI)TRATTI – l’essenziale invisibile agli occhi: domenica 13 febbraio: presentazione e uscita pomeridiana; domenica 27 marzo: presentazione lavori
• CORSI fotografia – IVO BALDERI:
o BASE: tutti i mart dal 8 feb al 29 mar (escluso 22 mar), ore 18.30-20.30
o AVANZATO: I LIVELLO: tutti i merc dal 9 feb al 30 mar, ore 18.30-20.30
o AVANZATO: II LIVELLO: tutti i giov dal 3 feb al 31 mar, ore 18.00-20.30

• MOSTRE COLLATERALI SCUDERIE:
o IVANO BOLONDI: ‘Dentro la città’, 29 gen-13 feb + PROIEZIONE
o LUCIA BALDNI: ‘Buenos Aires cafè’, 19 feb-6 mar + PRESENTAZIONE LIBRO ‘‘Buenos Aires cafè’, ore 17.00 in occasione dell’apertura della mostra
o MICROMOSSO: ‘Foto e convivialità’, 12 mar-3 apr.

• MOSTRE COLLATERALI ARKAD:
o NICO ORLANDI: ‘La luce che accarezza il corpo’, 29 gennaio – 27 febbraio
o MARIA RIVA CHRISTENSEN: ‘BLU-Cianotipia’, 5 marzo – 3 aprile
• MOSTRA CIRCOLO ALTISSIMO: Mostra collettiva del Circolo Fotografico L’Altissimo - c/o Museo
• MOSTRA ALLIEVI WS: ‘Esperienze 2010’ - Birreria la Casa sul Fiume
• MOSTRA CASA DELLA CREATIVITA’: ‘Esistere di fatto: narrazioni di famiglia’ - Michele Brancati – inaugurazione dom. 30 dic., ore 17.00 – 30 gen.- 14 feb.
 

Video

Nico Orlandi

guarda tutti gli eventi

Gli altri eventi della manifestazione:

 

29/01/2011 - 03/04/11
ROGER BALLEN

Palazzo Mediceo e Scuderie Granducali di Seravezza, nel cuore della Versilia

 

29/01/2011 - 13/02/11
Dentro la Città

Mostra fotografica "Dentro la città" di Ivano Bolondi

 

03/02/2011
Memoria allo specchio

Cenni introduttivi sul percorso professionale dell'autore. Visione delle sue opere con le modalità di ideazione, di informazione preliminare sull'area e sulla tematica da affrontare, il rapporto con l'organizzazione committente, la gestione dei rapporti personali con i soggetti, l'adattamento delle idee iniziali...

 

05/02/2011
Immagini per raccontare

Proiezioni di audiovisivi fotografici digitali
Una selezione di realizzazioni proposta da
Enrico Donnini e Gaetano Poccetti
sotto l’egida del Dipartimento Audiovisivi Fotografici
della FIAF

 

08/02/2011 - 31/03/11
corsi di fotografia

Corsi di fotografia base ed avanzati  e corsi specifici per i più giovani a cura di Ivo Balderi

 

13/02/2011
‘Come una favola… Birmania’ e ‘Tracce dal nulla’

 

Ivano Bolondi vive a Montecchio Emilia (Reggio Emilia) dove è nato.
Fotografa dagli inizi degli anni settanta e dai primi anni ottanta ottiene importanti
riconoscimenti nei maggiori concorsi nazionali ed internazionali
 

19/02/2011 - 06/03/11
‘Buenos Aires cafè’

PRESENTAZIONE LIBRO ‘‘Buenos Aires cafè’, ore 17.00 in occasione dell’apertura della mostra

 

19/02/2011 - 27/02/11
workshop fotografici

still life, ritrattto, paesaggio, fotografia di scena, glamour

 

05/03/2011 - 06/03/11
WORKSHOP: FOTOGRAFIA DI SCENA

ll workshop è improntato su una prima fase in cui la fotografa presenta e racconta la propria esperienza legata all’ambito dello spettacolo, i progetti che sta costruendo in questo periodo e la modalità di approcciarsi all’opera creativa dell’artista con cui si confronta.

 

12/03/2011
Effetti Collaterali

ore 18.00 - presso le Scuderie Granducali, Livio Senigalliesi, fotoreporter di guerra

categorie eventi

archivio eventi

Filadelfo Simi - Parigi, Firenze e la Versilia. Il viaggio della vita
dal 31/07/23 - 07/01/24

PROROGATA fino al 7 GENNAIO 2024
In occasione del centenario della morte dell'artista Filadelfo Simi, dal 31 luglio è aperta la mostra "Filadelfo Simi - Parigi, Firenze e la Versilia. Il viaggio della vita".

UN PRETE, DUE SANTI, UN CONFINE E 4000 PEZZI UNICI
dal 10/12/23

Domenica 19 Dicembre 2023, alle ore 16:00
l'appuntamento è a Palazzo Mediceo. 
 
 Il MUSEO diventa protagonista di una storia
sapientemente raccontata da ELISABETTA SALVATORI
 
Info e prenotazioni:
segreteria@terremedicee.it
tel. 0584 756046 / 3385741081

Favole al Museo
dal 12/11/23

in occasione del FESTIVAL MUSEI del SORRISO, appuntamento con LE FAVOLE AL MUSEO, domenica 12 novembre alle ore 16:00.
Animazione a cura de La Bottega del Teatro.

Ingresso GRATUITO, Prenotazione OBBLIGATORIA.
 

ALFABETO ARTIGIANO
dal 25/09/23 - 08/10/23

L'eccellenza dell'artigianato, le scuole, l'arte. Percorsi paralleli che talvolta  si incontrano, si intrecciano, ma che sempre danno voce al lavoro delle MANI.
Palazzo Mediceeo di Seravezza
Sabato e domenica: 10:30-12:30 e 16:00-20:00

Ingresso gratuito.

 

Vito Tongiani. Malgrado tutto il futuro sarà nostro
dal 23/07/23 - 10/09/23

È stata inaugurata domenica 23 luglio la mostra Vito Tongiani - Malgrado tutto il futuro sarà nostro che verrà ospitata al piano nobile di Palazzo Mediceo fino al 10 settembre 2023.

 

Alla scoperta di Palazzo Mediceo
dal 28/07/23 - 10/09/23

Tornano gli appuntamenti "Alla scoperta di Palazzo Mediceo", le visite guidate per grandi e piccini per saperne di più sull'edificio patrimonio UNESCO di Seravezza. 

 

"Libri a Palazzo" e molto altro
dal 28/06/23 - 30/08/23

La Biblioteca "Sirio Giannini" di Seravezza, per l'estate 2023, organizza una serie di eventi come presentazioni di libri, animazioni e visite guidate.

 

 

Ritorno agli Ottanta: L'APERITIVO
dal 26/06/23 - 24/07/23

Vi aspettiamo nella splendida cornice del giardino mediceo per un aperitivo tutto a tema anni '80

RITORNO agli OTTANTA
dal 05/05/23 - 16/07/23

Un fantastico ritorno agli Anni ’80, attraverso i miti, i simboli, le mode, i costumi che hanno reso questo decennio tra i più esuberanti del secolo scorso.
Queste le sedi coinvolte:
PALAZZO MEDICEO | Scuderie Granducali | Fondazione ARKAD

5 maggio  - Inaugurazione ore 18.00
dal 6 al 28 maggio -  venerdi 15.30-20.00 | sabato e domanica 10.00-12.30 - 15.30-20.00
dal 1 giugno al 16 luglio - tutti i giorni 16.00-23.00 | sabato e domenica 10.00-12.30 e 16.00-23.00
 

info:
segreteria@terremedicee.it
0584 756046 / 0584 757443
338 5741081 (solo whatsapp)

 

IL CONCERTO
dal 14/07/23

A conclusione della rassegna ritorno agli '80, il 14 luglio alle ore 21, nel giardino di Palazzo Mediceo si terrà l'evento più atteso: il concerto

Ritorno agli Ottanta: LA MUSICA
dal 01/07/23 - 14/07/23

Biglietti disponibili su VIVATICKET, TICKETONE e presso Palazzo Mediceo di Seravezza

Ritorno agli Ottanta: I TALK
dal 10/06/23 - 07/07/23

Posti a sedere (fino ad esaurimento) riservati ai possessori del biglietto della mostra

Ritorno agli Ottanta: IL CINEMA
dal 10/05/23 - 28/06/23

Tutti i Mercoledì sera, alle 21:15 presso il cinema Scuderie granducali, i film più apprezzati degli anni '80. 

Ingresso €7,50.

Maggiori info su: www.cinemascuderiegranducaliseravezza.it

STAGIONE TEATRALE SCUDERIE GRANDUCALI
dal 01/12/22 - 26/04/23

Dopo la lunga interruzione dovuta alla pandemia la FTM è lieta di annunciare la ripresa dell'attività teatrale con un cartellone del titolo  MUSICA e PAROLE, a cura  di Battista Ceragioli.
 
Segue il programma.

MENTI INCLUSIVE
dal 23/03/23

Sarà inaugurata sabato 25 marzo, alle ore 9.30 a Palazzo Mediceo di Seravezza, "Menti inclusive. Didattica tra opportunità e diversità" la due giorni dedicata alla didattica inclusiva, dalla scuola dell'infanzia all'Università, che vedrà anche la partecipazione del poeta Davide Rondoni

L’evento, in programma per le intere giornate di sabato 25 e domenica 26 marzo, è organizzato dall’assessorato all’inclusione del Comune, in collaborazione con la Fondazione Terre Medicee e l’Accademia di Belle Arti di Carrara
 
Laboratori, esposizioni, workshop, visita del Palazzo con l’utilizzo della lingua dei segni, esperienze sensoriali, presentazioni di libri e tanto altro ancora.
 
A concludere l’evento sarà, la domenica alle ore 17, il poeta e scrittore Davide Rondoni che terrà una conferenza sul delicato tema di scuola, giovani e inclusione presso il Teatro Scuderie Granducali.
Ingresso libero su prenotazione: 0584 757443/3385741081  |  
segreteria@terrememedicee.it

Festività e giorni di apertura
dal 24/12/22 - 08/01/23

Nel periodo festivo Palazzo Mediceo  e il Museo del Lavoro e delle Tradizioni popolari della Versilia storica saranno visitabili solo in occasione di particolari eventi e visite guidate. Per queste ultime vi invitiamo a contattarci inviando un messaggio whatsApp al 3491803349

Gli Uffici della Fondazione Terre Medicee
resteranno chiusi al pubblico nei giorni: 24/27/31 dicembre e 7 gennaio 2023
 

 

SOGNO VIENNESE
dal 01/01/23

TEATRO SCUDERIE GRANDUCALI

1  GENNAIO 2023 - ORE 16.30

SOGNO VIENNESE, GRAN GALA' di  CAPODANNO, un viaggio nel meraviglioso mondo dell'Operetta.

Posto unico non numerato
intero €15,00 | ridotto €12.00  |  gruppi (minimo 10 persone)  €10,00 per persona

Biglietti disponibili presso:
-presso la Segreteria delal Fondazione Terre Medicee
in orario 9-13 nei giorni 28|29|30 dicembre 2022.

- online su www.vivaticket.it

- nei punti vendita Vivaticket (vedi Fantasyworld Viaggi, nei pressi della stazione ferroviarira di Querceta

APERTURA PALAZZO MEDICEO
dal 12/11/22 - 30/12/22

ATTUALMENTE E' POSSIBILE ACCEDERE ALLA SEDE ESPOSITIVA DI PALAZZO MEDICEO (piano nobile) E AL MUSEO DEL LAVORO E DELLE TRADIZIONI POPOLARI DELLA VERSILIA STORICA  SOLO IN OCCASIONE DI  PARTICOLARI EVENTI, VISITE GUIDATE  O SU PRENOTAZIONE.

Progetto europeo I.COM: I laboratori per l'integrazione fra i giovani
dal 26/06/22 - 21/12/22

Il comune di Seravezza capofila del progetto I.COM per l'integrazione fra i giovani ha coinvolto due classi dell'Istituto "Enrico Pea" di Marzocchino nella realizzazione di laboratori, workshop e attività per sensibilizzare i ragazzi sui temi legati al tema dell'inclusione sociale.

APERTURA PALAZZO MEDICEO
dal 12/11/22

ATTUALMENTE E' POSSIBILE ACCEDERE ALLA SEDE ESPOSITIVA DI PALAZZO MEDICEO (piano nobile) E AL MUSEO DEL LAVORO E DELLE TRADIZIONI POPOLARI DELLA VERSILIA STORICA  SOLO IN OCCASIONE DI  PARTICOLARI EVENTI, VISITE GUIDATE  O SU PRENOTAZIONE.

 

design & developement: Artemysia Communication