News

L’immagine delle cave apuane nella pittura ottocentesca: conferenza a cura dell'Arch. Andrea Tenerini

11/09/2018

Venerdì 14 settembre 

Fondazione ARKAD di Seravezza - ore 21.00

Lo stupore degli artisti e dei viaggiatori dell’Ottocento dinanzi agli spettacolari paesaggi di marmo delle montagne apuane e le opere pittoriche frutto di quella incontenibile meraviglia. È il tema della conferenza “L’immagine delle cave apuane nella pittura ottocentesca” che l’architetto Andrea Tenerini terrà venerdì 14 settembre alle ore 21 presso la Fondazione Arkad di Seravezza, nuovo appuntamento nel ricco calendario di eventi collaterali alla mostra “Cava” in corso fino al 28 ottobre nella suggestiva galleria della Fondazione. La conferenza è a ingresso libero e si chiuderà con una degustazione di lardo di Colonnata gentilmente offerto dalla Larderia Fausto Guadagni. Dato il ridotto numero di posti disponibili è consigliata la prenotazione telefonando allo 0584 757034 o scrivendo a info@arkad.it.
 
Andrea Tenerini presenterà nell’occasione un’ampia selezione di opere pittoriche (oli su tela, tempere, acquarelli e disegni a matita) realizzate da diversi autori – per lo più sconosciuti – che nel XIX secolo, per i motivi più vari ed eterogenei, hanno avuto occasione di frequentare le nostre zone e tratteggiare le aree di estrazione del materiale, il trasporto dei marmi con i carri trainati dai buoi e il loro imbarco. Una piccola sezione centrale sarà dedicata alle opere pittoriche che, a partire dalla metà del secolo, hanno illustrato in modo assolutamente immaginario la presenza di Michelangelo Buonarroti in zona. La carrellata si chiuderà con le opere del pittore americano John Singer Sargent, autore negli anni Venti del Novecento della serie più ampia di vedute delle cave apuane e degli uomini che vi lavoravano. Le immagini delle opere selezionate saranno proiettate durante la conferenza. «Proporrò al pubblico una selezione ampia ma assolutamente incompleta», dice Tenerini. «Non tutti sanno infatti che le “montagne di Carrara” - come all’epoca venivano indicate tutte le Apuane – nel corso dell’Ottocento hanno avuto la particolarità di essere illustrate da un numero molto importante di visitatori tra i tantissimi che viaggiavano in Italia per motivi di studio, di formazione culturale o di diletto, sia artisti di fama sia semplici turisti curiosi che, come in uso nel periodo, si dilettavano a lasciare immagini nei loro raffinati taccuini ed album da disegno».
 
In occasione della conferenza sarà aperta alle visite l’esposizione “Cava”: oltre 100 opere di 78 diversi artisti internazionali (fotografi, scultori, pittori, videoartisti, architetti, designer) chiamati ad interpretare il tema della cava in chiave artistica, con il fine di valorizzare l’indiscutibile bellezza e il fascino delle montagne di marmo.
 
 
Ufficio Stampa Comune di Seravezza  |  Stefano Roni  | +39 335 7720573  | ufficiostampa@comune.seravezza.lucca.it
 
 
(ultimo aggiornamento: 11/09/2018)

altre news

MANIFESTAZIONE D'INTERESSE
14/09/2018

AVVISO ESPLORATIVO PER MANIFESTAZIONE D’INTERESSE A PARTECIPARE ALL’AFFIDAMENTO DIRETTO PER L’USO TEMPORANEO DEI LOCALI E DELLE PERTINENZE DEL COMPLESSO DI VILLA MEDICEA, ATTO ALLO SVOLGIMENTO DI INIZIATIVE CULTURALI E TURISTICO-PROMOZIONALI PER L’ANNO 2019, CON ESCLUSIONE DEI PROGETTI ESPOSITIVI D’ARTE DESTINATI AL PIANO NOBILE DI PALAZZO MEDICEO.

Palazzo di Giochi: estate2018
09/06/2018

Lunedì 11 giugno comincia la sessione estiva di “Palazzo di Giochi”, un progetto che prevede attività in grado di portare il bambino a un primo approccio con la cultura attraverso giochi, visite guidate e laboratori a tema, ma sopratutto, attraverso il divertimento. 

Nuovo regolamento SCUDERIE GRANDUCALI
01/06/2018

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE
IN USO DELLE SCUDERIE GRANDUCALI
(approvato dal C.d.A. della Fondazione Terre Medicee nella seduta del 22 maggio 2018)

Il presente regolamento entra in vigore a far data dalla sua approvazione da parte del C.d.A. della Fondazione e dalla sua pubblicazione sul sito internet della Fondazione medesima: http://www.terremedicee.it/trasparenza.php?c=4
°°°°°

TEATRO DELLE SCUDERIE GRANDUCALI: UN PALCOSCENICO DOVE BATTE IL CUORE.
19/10/2017

TEATRO DELLE SCUDERIE GRANDUCALI: 
UN PALCOSCENICO DOVE BATTE IL CUORE. 

Narrazioni ed emozioni dal primo giorno d’inverno al primo giorno di primavera. Il cartellone delle Scuderie Granducali congiunge due stagioni regalando otto imperdibili serate di teatro autentico, che tocca le corde del cuore raccontando la vita nelle sue mille sfumature, ora serie o dolorose, ora leggere e perfino buffe, in ogni caso mai banali o superficiali. 

design & developement: Artemysia Communication