Memoria d'arte. Il simbolo e il messaggio

 

dal 27 Ottobre 2016 al 8 Gennaio 2017

Luogo: Seravezza - Palazzo Mediceo

“Accendere una luce sulle opere di Guido Cagetti è stata un’esigenza vivace e spontanea, scattata all’unisono nelle menti dei familiari intenti ad aiutare la figlia Michela nello svuotare l’abitazione paterna.

Il ritrovamento di circa 1500 opere ha lasciato a bocca aperta tutti, amici e parenti.

Sapevano che Guido dipingeva con mano esperta e originale ciò che ricordava, osservava o provava interiormente, calibrando il colore come il poeta la parola; sapevano che i suoi quadri suscitavano intense emozioni persino in uno spettatore sprovveduto, ma non conoscevano affatto (eccetto, naturalmente, la figlia) la mole e l’articolazione della sua produzione: la maturazione di un'intera vita.

Immaginare il Palazzo Mediceo di Seravezza come prestigiosa sede della prima mostra retrospettiva dell’Autore è stato il pensiero immediatamente successivo: quel Palazzo Guido Cagetti lo aveva frequentato e amato fin da giovane quale nobile simbolo della “propria Terra”.

Al Piano Nobile del Palazzo sono esposte circa cento opere suddivise in otto consistenti tematiche: “Autoritratti”, “Il lavoro” , “Donne”, “Sacrificio 1944”, “Il Cristo”, “Sul territorio”, “Animali”, “Natura morta”, oltre alla sezione “Inchiostri e chine”.

L'insieme è arricchito da un catalogo con scritti istituzionali e testimonianze varie tra cui quella del critico d'arte Lodovico Gierut.

Nei quadri spicca la scelta cromatica che Cagetti abbina alle famose figure di donne forti dal timbro apuano, eredi degli antichi Liguri-Apuani (il Popolo delle Statue Stele…), ai cavatori, alle contadine e ai contadini, ai pescatori… Si tratta di dipinti luminosi nei rossi d’amore e di sacrificio, nei gialli-luce della preghiera genuina, nei blu della serenità, nei verdi, rassicuranti abitatori del regno vegetale, di quella natura che lui amava e conseguentemente rispettava. Parlano ancora, vivi, di un territorio olivato, marino e montuoso.

I suoi segni sono diventati uno scenario ben distinguibile, autonomo e non cancellabile, in cui ha concretato il tempo delle proprie stagioni.

Se pur d’imponente figura, più sensibile di quanto lo si potesse credere, Guido Cagetti era rimasto colpito dalle nefandezze naziste compiute anche in Versilia nell’ultimo conflitto mondiale. Il ciclo dedicato alle Vittime di Sant’Anna di Stazzema del 1944 meriterebbe, da solo, una mostra.

In lui sono ben visibili ferite lancinanti, dolori di singoli e di gruppi, la fede e l’amore espressi con l’intenzione sempre raggiunta di selezionare i valori che il raziocinio stesso ha voluto portare, levando alla materia il superfluo e usando l’essenza per concretizzare una autonoma “comunicazione””.

-----------------------------------------

BIOGRAFIA BREVE :

Guido, Giulio, Cesare Cagetti nasce a Seravezza il 17 luglio 1935. Vive tra Querceta, Firenze, Viareggio e Lucca.

Figlio del cavatore Cesare e della casalinga Mila Milea, sposa nel 1970 Carla Nesti, prematuramente scomparsa nel 1987, dalla quale nel 1972 ha la figlia Michela.

Dipendente della Provincia di Lucca come agente di Polizia Provinciale, ama la vita all'aria aperta e ciò lo porta a indagare con passione la natura. E' infatti un profondo conoscitore di erbe, piante e animali, con cui sembra vivere in simbiosi. Ama vivere con i suoi adorati cani.

Si diploma presso l’Istituto d’Arte di Massa e frequenta a Firenze il Magistero dell’Istituto d’Arte di Porta Romana e l’Accademia di Belle Arti, vincendo premi di varia natura. Allievo di Dazzi e Carrà, è il più giovane pittore del "Quarto Platano" di Forte dei Marmi. Dipinge per sé stesso e per le persone della ristretta cerchia di amicizie, definendo il suo uno "stile di materia".

Uomo dal carattere brillante, molto socievole ed estremamente colto, riesce a disquisire di qualsiasi argomento con la sua classica cadenza versiliese, lievemente ironica che nasconde in sé una tristezza e una malinconia derivanti dal suo passato. Il suo spirito goliardico non si affievolisce, comunque, neppure negli anni della maturità.

Dal 2010 la sua salute comincia a non essere più vigorosa come un tempo, ma in lui non viene meno la voglia di vivere e di realizzare opere d'arte. Impossibilitato a dipingere quadri, si dedica al disegno a carboncino su carta fino alla morte, avvenuta a Viareggio il 31 marzo 

Scarica l'invito

scarica il filmato

Luogo: Seravezza - Palazzo Mediceo

 

Come arrivare

categorie eventi

archivio eventi

FAMU - Giornata nazionale delle Famiglie al MUSEO
dal 13/10/18 - 14/10/18

PICCOLO MA PREZIOSO!

Domenica 14 ottobre 2018, vieni  al Museo del Lavoro e  delle Tradizioni Popolari con i tuoi bambini!
Prenota la tua visita guidata seguita dal laboratorio riservato ai soli bambini.
Ingresso libero con prenotazione obbligatoria:
ore 10  - I turno
ore 11 - II turno

Percorso della Memoria: Seravezza, ‘la roccaforte del sovversivismo versiliese
dal 13/10/18

Palazzo Mediceo - Sala Cosimo I
ore 17,30 - ingresso libero

Invito alla presentazione del volume  “Antifascisti lucchesi nelle carte del Casellario Politico Centrale” a cura di  Gianluca Fulvetti e Andrea Ventura.

Percorso della Memoria: Seravezza, ‘la roccaforte del sovversivismo versiliese’.

Dal laboratorio alla città
dal 08/08/18 - 20/09/18

Selezione dal Premio Fondazione Henraux 2012|2016

 
Sculture di:
Mattia Bosco - 2012
Mikayel Ohanjanyan - 2014
Kim De Ruysscher - 2016
Daniele Guidugli - 2016

Visite guidate alla mostra
dal 08/07/18 - 16/09/18

Gianfranco Ferroni: Prima e dopo la Biennale del '68 - Tutto sta per compiersi

Visite guidate

GIANFRANCO FERRONI
dal 08/07/18 - 16/09/18

Seravezza Palazzo Mediceo
Patrimonio Mondiale Unesco


Inaugurazione sabato 7 luglio 2018, ore 18.00

Dall'8 luglio al 16 settembre aperta dal lunedì al venerdì  con orario 17-23
sabato, domenica e festivi con orario 10,30-12,30 e 17-23
Ultimo ingresso 30 minuti prima della chiusura.


 

A SPASSO CON… MICHELANGELO PASSEGGIATA SUL SENTIERO ALTA VERSILIA SULLE TRACCE DEL GRANDE ARTISTA
dal 16/09/18

In occasione delle CELEBRAZIONI MICHELANGIOLESCHE, l'Assessorato alla promozione e valorizzazione del territorio invita a partecipare,
Domenica 16 settembre 2018,
alla  passeggiata guidata:  A SPASSO CON… MICHELANGELO
PASSEGGIATA SUL SENTIERO ALTA VERSILIA SULLE TRACCE DEL GRANDE ARTISTA
 
 

Paola Ciregia "L'uomo che dorme"
dal 01/09/18

Cortile di Palazzo Mediceo con inizio alle ore 21:30.

Ingresso libero

Francesca Marzotto Caotorta
dal 26/08/18

Cortile di Palazzo Mediceo con inizio alle ore 21:30.

Ingresso libero

Il farro
dal 20/08/18

Piazza Giosue Carducci,

inizio ore 18:30,

Ingresso libero e degustazione gratuita.

Pietrasanta Ricama
dal 09/08/18 - 19/08/18

Le amiche del Gruppo Pietrasanta Ricama esporranno i propri lavori nei locali del Museo Etnografico della Versilia con sede a Palazzo Mediceo- Seravezza.

Orario 17-23 . 

Innagurazione Giovedì 9 Agosto , ore 17 . Ingresso libero con invito .

Per visitare la mostra , è previsto il biglietto di ingresso al Palazzo Mediceo ( intero euro 7 ; ridotto euro 5 ) .

Il biglietto d' ingresso , comprende , inoltre , l' ingresso al Museo del Lavoro e della Cultura e  alla mostra di Gianfranco Ferroni , ospitata al primo piano 

Domenico Lombardi "I bimbi di Aleppo"
dal 18/08/18

Cortile di Palazzo Mediceo con inizio alle ore 21:30.

Ingresso libero

Il Maiale.
dal 13/08/18

Giardino di Palazzo Mediceo,

ore 18:30,

Ingresso libero e degustazione gratuita.

Pietro Ichino "La casa nella pineta"
dal 11/08/18

Cortile di Palazzo Mediceo con inizio alle ore 21:30.

Ingresso libero

Le Erbe Spontanee e i prodotti di SELVAGGIA
dal 06/08/18

Giardino di Palazzo Mediceo

inizio ore 18:30,

Ingresso libero e degustazione gratuita.

Dillo in Sintesi e Giorgio Simonellli
dal 04/08/18

Cortile di Palazzo Mediceo con inizio alle ore 21:30.

Ingresso libero

Canapa e Cannabis
dal 30/07/18

Giardino di Palazzo Mediceo,

inizio ore 18:30,

Ingresso libero e degustazione gratuita.

Piero Dorfles "I cento libri"
dal 29/07/18

Cortile di Palazzo Mediceo con inizio alle ore 21:30.

Ingresso libero

Uova
dal 23/07/18

Piazza Giosue Carducci,

inizio ore 18:30,

Ingresso Libero e Degustazione Gratuita.

 

Il Pesce Azzurro e le Trote della Garfagnana
dal 16/07/18

Giardino di Palazzo Mediceo,

inizio ore 18:30,

Ingresso libero e degustazione gratuita.

Margherita Rimi "Per una civiltà dei bambini"
dal 15/07/18

Alle 18.30 incontro con: 
- Alessandro Macis e Patrizia Masala (Festival Premio Emilio Lussu, Cagliari);
- Caterina Arcangelo (CISLE- Centro Internazionale di Studi sulle Letteratura Europee, Cooperativa Letteraria, Rivista FuoriAsse, LABirinti Festival, Torino);
- Antonietta Caterina Greco Giannola (Vice Presidente Premio Letterario Giornalistico Piersanti Mattarella, Palermo).

Alle 21.30 Domenico Lombardi intervista Margherita Rimi, poetessa e neuropsichiatra infantile.

 

design & developement: Artemysia Communication