ALESSANDRO PREZIOSI

 

10 Dicembre 2014

Luogo: Scuderie Granducali

ALESSANDRO PREZIOSI
IL MESTIERE DI AMARE

Alessandro Preziosi partecipa alla rassegna  Teatrale delle Scuderie Granducali di Seravezza con “IL MESTIERE DI AMARE” un recital che si avvale delle musiche di  Andrea Farri e della drammaturgia di Tommaso Mattei:
Dedicato al PAVESE più sincero: un lungo racconto, attraverso poesie e lettere, sulla comunicazione con le donne e col mondo e sulla solitudine”. Un excursus che parte dai versi giovanili e si conclude con “Vento di Marzo”, una delle ultime liriche di “Verrà la morte e avrà i tuoi occhi”. Alessandro Preziosi sarà la stella sul palco, interprete di un progetto del quale è stato convinto promotore.

"Senza una donna da serrarmi al cuore
mai l'ebbi, mai l'avrò. Solo, stremato
da desideri immensi di passione
e pensieri incessanti, senza meta...". Cesare Pavese

 

“Ho scelto Pavese perché appartiene a quella parte del programma scolastico sul quale la scuola non si è soffermata: è una scoperta, che è arrivata subito dopo la fine di quel periodo di studi. Quando mi sono ritrovato a leggere un suo libro ho pensato: ‘Ma come mai non l’ho studiato a scuola? Che cosa manca a questo poeta rispetto agli altri?’. È stata una scoperta che mi ha fatto capire che cosa vuol dire il classico-contemporaneo, cioè colui che appartiene più o meno al secolo scorso ma che riesce ad essere un classico nonostante sia vicino”.
Alessandro Preziosi

“Il mestiere di amare” è un omaggio allo scrittore piemontese e prende in prestito il titolo dal diario “Il mestiere di vivere” che, iniziato il 6 ottobre 1935 durante il periodo del confino, accompagna Cesare Pavese fino al 18 agosto 1950, nove giorni prima della sua prematura scomparsa, e diventa a poco a poco lo strumento privilegiato cui affidare i pensieri sul proprio mondo di poeta, scrittore e di uomo e, soprattutto, le confessioni ultime su quei laceranti tormenti intimi che segnavano la sua vita.

“Pavese ci ha riportato il suo rapporto con il mondo femminile attraverso una serie di passaggi estremamente intimi e dissacranti rispetto all’amore: – spiega l’attore napoletano - l’intimità che ha è estrema rispetto a ciò che noi spettatori e lettori percepiamo della sua frustrazione e della sua difficoltà di essere amato, più che di amare; mentre sull’altro piano c’è il fatto di vivere l’amore in maniera talmente alta che alla fine ci fa dimenticare la persona che lui sta amando. Quindi l’intimo è dato dal rapporto tra lui e la donna che ama, mentre a noi dà la possibilità di percepire come l’Autore si innamori più dell’idea dell’amore che della donna da amare. E da lì nasce tutta l’altezza poetica e lirica dello scrittore Pavese, è una sublimazione che porta fino all’esasperazione più totale del sentimento chiamato ‘amore’.”

Cesare Pavese ha messo in gioco tutto se stesso con il vigore e la fermezza coi quali riconosceva, pochi giorni prima di morire, di avere “dato poesia agli uomini”; ha “fatto” cultura nel senso proprio, più creativo, del termine, imprimendole una serie di spinte e accelerazioni dagli effetti di lunga portata; è stato, insomma, un protagonista della vita intellettuale, al centro di una rete di relazioni e amicizie che compongono sotto gli occhi di chi le osserva la geografia di quel che di meglio è stato scritto e detto in Italia tra le due guerre e anche dopo. Il recital, come si propone il titolo, intende ripercorrere le analogie, le interconnessioni tra questo mestiere della scrittura che ha sempre impegnato Pavese fin dalla adolescenza con il suo rapporto con il mondo femminile, con le donne, rapporto spesso amaro, disperato, sarcastico, raramente sereno e mai felice, attraverso lettere, note, poesie e brani del diario mettendo in risalto la vera tensione di Pavese verso una letteratura che sia «difesa contro le offese della vita».

La poesia e la donna strette, avvinte, fuse in un unico grido che percorrerà tutta la sua vita. L’amore è la chiave che ci consente di entrare nel laboratorio poetico di Cesare Pavese e di scoprire le sue corde più intime nella fisica, a volte violenta drammaticità di molte delle sue pagine fino alla tragica epigrafe che chiude diario di scrittura e vita «Non ci si uccide per amore di una donna. Ci si uccide perché un amore, qualunque amore, ci rivela nella nostra nudità, miseria, infermità, nulla».
 

Luogo: Scuderie Granducali

 

Come arrivare

 

Nella stessa manifestazione:

Stagione di Prosa 2014-2015

dal 2014-11-28 al 2015-04-09

Teatro Scuderie Granducali
Stagione teatrale 2014/2015
“Piacevoli Tocchi”


Direzione Artistica Elisabetta Salvatori
Inizio spettacoli ore 21,15

 

guarda tutti gli eventi

Gli altri eventi della manifestazione:

 

13/10/2014 - 09/04/15
STAGIONE TEATRALE Scuderie Granducali 2014/2015

PIACEVOLI TOCCHI
Rassegna Teatro Scuderie Granducali, Seravezza

La rassegna di Seravezza nasce principalmente dal desiderio di condividere delle belle serate con il pubblico, dalla voglia di presentare uno spettacolo, o un artista, o un tema , che mi ha toccata, nella speranza che quell'emozione si ripeta, ospitandolo sul palco delle Scuderie Granducali.

elisabetta salvatori

 

 

 



 

 

 

09/01/2015
Esterina - km 0

ESTERINA  - KM 0
IN CONCERTO

Il rock di questa formazione è un groviglio intricato di influenze tra l’America indie, un certo rock colto e la Versilia, quel padule di Massarosa che fa da sfondo alle sessioni di prova dei cinque musicisti. Il suond della bonìfia, nell’autodefinizione di Fabio, a congiungere la voglia di cantare al mondo le proprie cose, i propri dubbi, le inquietudini. Un po’ Muse, un po’ rock moderno, intelligente, talvolta querulo, ma potente nel suono, granitico nella scrittura desueta dei pezzi. Lontani dal virtuosismo, gli Esterina hanno “semplicemente” qualcosa da dire, e questo accade di rado, anche in ambiti più “alti”.

 

25/01/2015
Giovanna DADDI e Dario MARCONCINI

Dario Marconcini e Giovanna Daddi


Dario Marconcini e Giovanna Daddi, insieme, hanno dedicato la vita al teatro.
Una specie d'atto di fede nella parola recitata, nell'emozione del sipario che si apre e insieme si apre il cuore di chi ascolta. Si sono affinati, forgiati, modellati, e ora si avverte che sono maestri di quest'arte che può far tremare i polsi. E' un onore averli a Seravezza, ascoltare dal loro lavoro, dal suono, dall'intensità di ogni parola e silenzio la poesia di Alda Merini.
 

 

19/02/2015
ALESSANDRO BENVENUTI

Giovedì 19 febbraio
Alessandro Benvenuti
Un comico fatto di sangue

Scritto da Alessadnro Benvenuti
Collaborazione drammaturgica di Chiara Grazzini
Regia Alessandro Benvenuti
 

 

03/03/2015 - 11/11/14
KATIA BENI &ANNA MEACCI

TICKET & TAC
divagazioni  in pillole semiserie su SALUTE e BENESSERE

di Katia Beni - Alessandro Bini - Donatella Diamanti - Bruno Magrini - Anna Meacci

Curate da  /  Regia: Carmen Femiano
Caposala / Progetti Collaterali & Organizzazione:Antonella Moretti
Produzione : FONDAZIONE SIPARIO TOSCANA ONLUS / La Città del Teatro di CASCINA (PI)

categorie eventi

archivio eventi

Le immagini dei gesti, i gesti delle immagini”
dal 15/06/19

Museo del Lavoro e delle Tradizioni Popolari della Versilia Storica - Palazzo Mediceo

Installazione interattiva a cura di Studio Azzurro

Inaugurazione sabato 15 giugno 2019
ore 18 -
Ingresso libero

 

 


 

 

Al MEDICEO come al METROPOLITAN
dal 10/05/19 - 02/06/19

III edizione  -  al via per “Al Mediceo come al Metropolitan”, progetto d’arte visiva e musicale che vede protagonisti gli studenti della scuola media “Enrico Pea” di Querceta. da venerdì 10 maggio a domenica 2 giugno si svilupperà tra Palazzo Mediceo, il centro storico di Seravezza e le Scuderie Granducali
con un  programma che prevede mostre, concerti, performance, installazioni e incontri con gli artisti. Tutor degli studenti è quest’anno l’artista americana Rachel Lee Hovnanian, già protagonista di un vivace incontro con i ragazzi un paio di settimane fa.

777
dal 23/05/19

777

AMICO MUSEO e NOTTE AL MUSEO
dal 12/05/19 - 19/05/19

Il Museo del Lavoro e delle Tradizioni Popolari della Versilia Storica partecipa all'iniziativa promossa dalla Regione Toscana:  AMICO MUSEO.

Tante iniziative per  conoscere il nostro patrimonio culturale con proposte che coinvolgano i visitatori in esperienze creative, perché il museo può essere davvero un grande amico!
 
 

Convegno Internazionale di Studi per il Tricentenario della Nascita di GIUSEPPE BARETTI
dal 03/05/19 - 04/05/19

A trecento anni dalla nascita, il MiBAC, su proposta del Centro Internazionale di Studi Europei Sirio Giannini d’intesa con il Comune di Seravezza, tenta di sottrarlo all’oblio varando un programma di celebrazioni e studi di portata internazionale. L’apertura sarà venerdì 3 e sabato 4 maggio nell’Area Medicea patrimonio Unesco di Seravezza (Lu), in Versilia.

Convegno Internazionale di Studi per il Tricentenario della Nascita di GIUSEPPE BARETTI
dal 29/04/19

A trecento anni dalla nascita, il MiBAC, su proposta del Centro Internazionale di Studi Europei Sirio Giannini d’intesa con il Comune di Seravezza, tenta di sottrarlo all’oblio varando un programma di celebrazioni e studi di portata internazionale. L’apertura sarà venerdì 3 e sabato 4 maggio nell’Area Medicea patrimonio Unesco di Seravezza (Lu), in Versilia.

ENOLIA 2019
dal 27/04/19 - 28/04/19

XX EDIZIONE  per Enolia, che st’anno, festeggia  20 anni. Tanti gli appuntamenti  per questa edzione speciale,  a partire da un omaggio a Veronelli.
ENOLIA.IT

S-PASSO AL MUSEO
dal 18/04/19 - 26/04/19

Il Museo del Lavoro e delle Tradizioni Popolari della Versilia Storica aderisce ai Campus Museali, in vacanza dalla scuola è vietato annoiarsi!
Il progetto, attivato nei periodi di chiusura scolastica, offre divertimento e tanti spunti culturali ai nostri figli.
Il progetto Campus al Museo, attivato nei periodi di chiusura scolastica, è un'ottima occasione per far trascorrere ai nostri figli giornate divertenti e ricche di esperienze legate alla cultura, alla creatività, all'apprendimento e alla socializzazione, per approfondire la conoscenza del proprio territorio, sviluppare manualità, maturare un'opinione critica sull'arte attraverso il gioco. Scopri il programma!

18 APRILE
dal 18/04/19

Palazzo Mediceo, insieme alle Ville e Giardini Medicei, dell'omonimo sito seriale UNESCO, festeggia il 18 Aprile 2019, con un ricco programma, al quale invita tutti a partecipare.
 

“Dialoghi sulla Filosofia”
dal 09/02/19 - 12/04/19

SCUDERIE GRANDUCALI

I “Dialoghi sulla Filosofia” alle Scuderie Granducali sono incontri rivolti al più ampio pubblico, in particolare ai giovani e agli studenti, per offrire originali spunti di riflessione sulle tematiche dell’esistenza e dell’attualità.

A cura del Prof. Alfonso Maurizio Iacono

Inizio ore 17 - ingresso libero

STAGIONE TEATRALE SCUDERIE GRANDUCALI 2018-19
dal 20/12/18 - 28/03/19

Direttore Artistico 
ELISABETTA SALVATORI

Il 20 dicembre 2018, si apre la nuova stagione teatrale delle Scuderie Granducali, con 10 spettacoli per  dieci serate dense di emozioni.

 

SERAVEZZA COMICS&MOVIES
dal 12/01/19 - 10/02/19

IL FUMETTO D'AUTORE SBARCA IN VERSILIA

A Palazzo Mediceo dal 12 gennaio al 10 febbraio l’arte del disegnatore Paolo Mottura e un corollario di eventi e workshop per la gioia dei collezionisti e del grande pubblico.
Ingresso:€ 8.00 intero  | € 5.00 ridotto | i bambini soto i 10 anni entrano gratuitamente.

A Casa della Befana
dal 05/01/19 - 06/01/19

Palazzo Mediceo, Seravezza
"A CASA DELLA BEFANA"
Sabato 5 gennaio 2019
ore 15.30 – 17.30 
 

SANTA KLAUS a PALAZZO MEDICEO
dal 17/11/18 - 18/11/18

Sabato 17 e domenica 18 novembre arriva “Santa Klaus a Palazzo Mediceo”, una due giorni di shopping e cibo dal sapore natalizio organizzata dall’Associazione Ponte del Principe in collaborazione con la Fondazione Terre Medicee.

FAMU - Giornata nazionale delle Famiglie al MUSEO
dal 13/10/18 - 14/10/18

PICCOLO MA PREZIOSO!

Domenica 14 ottobre 2018, vieni  al Museo del Lavoro e  delle Tradizioni Popolari con i tuoi bambini!
Prenota la tua visita guidata seguita dal laboratorio riservato ai soli bambini.
Ingresso libero con prenotazione obbligatoria:
ore 10  - I turno
ore 11 - II turno

Percorso della Memoria: Seravezza, ‘la roccaforte del sovversivismo versiliese
dal 13/10/18

Palazzo Mediceo - Sala Cosimo I
ore 17,30 - ingresso libero

Invito alla presentazione del volume  “Antifascisti lucchesi nelle carte del Casellario Politico Centrale” a cura di  Gianluca Fulvetti e Andrea Ventura.

Percorso della Memoria: Seravezza, ‘la roccaforte del sovversivismo versiliese’.

Dal laboratorio alla città
dal 08/08/18 - 20/09/18

Selezione dal Premio Fondazione Henraux 2012|2016

 
Sculture di:
Mattia Bosco - 2012
Mikayel Ohanjanyan - 2014
Kim De Ruysscher - 2016
Daniele Guidugli - 2016

Visite guidate alla mostra
dal 08/07/18 - 16/09/18

Gianfranco Ferroni: Prima e dopo la Biennale del '68 - Tutto sta per compiersi

Visite guidate

GIANFRANCO FERRONI
dal 08/07/18 - 16/09/18

Seravezza Palazzo Mediceo
Patrimonio Mondiale Unesco


Inaugurazione sabato 7 luglio 2018, ore 18.00

Dall'8 luglio al 16 settembre aperta dal lunedì al venerdì  con orario 17-23
sabato, domenica e festivi con orario 10,30-12,30 e 17-23
Ultimo ingresso 30 minuti prima della chiusura.


 

A SPASSO CON… MICHELANGELO PASSEGGIATA SUL SENTIERO ALTA VERSILIA SULLE TRACCE DEL GRANDE ARTISTA
dal 16/09/18

In occasione delle CELEBRAZIONI MICHELANGIOLESCHE, l'Assessorato alla promozione e valorizzazione del territorio invita a partecipare,
Domenica 16 settembre 2018,
alla  passeggiata guidata:  A SPASSO CON… MICHELANGELO
PASSEGGIATA SUL SENTIERO ALTA VERSILIA SULLE TRACCE DEL GRANDE ARTISTA
 
 

 

design & developement: Artemysia Communication