Qualcosa di strano a Lampedusa di Francesco Vignozzi

 

dal 28 Gennaio 2012 al 9 Aprile 2012

Luogo: Seravezza

E’ stata la prima cosa che ho pensato appena ho messo piede sul molo del porto vecchio. Che ci fosse qualcosa di strano. Una incongruenza nel messaggio che fino ad allora i media stavano mostrando e la realtà che i miei occhi stavano iniziando a vedere.

Le transenne del molo sembrano dei grandi stendini verticali. Ci svolazza ogni tipo di indumento, come tante bandierine. C’era frenesia e tanta gente. Immigrati e forze dell’ordine. Due tende blu per l’accoglienza e una struttura, rivestita in pietra con gli uffici del porto, trasformata in dormitorio. Una cisterna rugginosa con tanti rubinetti attaccati per lavarsi e lavare i panni. Sei Bagni chimici. Quando sono arrivato a Lampedusa gli immigrati erano circa 6200. Sul molo camminavo tra due ali di folla. Una folla stranamente ordinata, suddivisa in settori delimitati da nastri fatti con i più svariati materiali. Ognuno di questi settori corrisponde cronologicamente a uno sbarco. Ogni settore ha un capo con la lista dei componenti. Chi è sbarcato prima verrà identificato e trasferito prima. La situazione rimaneva moderatamente tranquilla per tutta la giornata. Molti immigrati rimanevano seduti all’interno del settore, altri li trovavi in giro per il paese. Mentre camminavo mi fermavano, alcuni semplicemente per chiedere una sigaretta, altri, con molta preoccupazione, chiedevano se sarebbero stati rimpatriati, quando sarebbero stati portati in Sicilia, quando avrebbero potuto essere liberi di raggiungere le mete sognate. Germania, Francia, paesi scandinavi. Chi parlava italiano o inglese si fermava a raccontarci la sua storia, si impegnava per convincermi che sono un popolo buono. Diffida solo di quelli con le cicatrici mi disse Denija, sono sicuramente stati in carcere.

Facevo continuamente da tramite fra loro e le notizie che mi arrivavano dai media, presenti anche loro sull’isola in maniera massiccia. Cercavo di tranquillizzarli, perché era palese come la stanchezza e il freddo delle notti all’aperto e le condizioni igienico-sanitarie in cui vivevano, li stavano innervosendo.

La popolazione di Lampedusa li ha accolti con generosità, dando da mangiare frutta e panini a quelli che non avevano soldi per comprarli. Via Roma era affollata, come i bar che vi si affacciano. Piazza della Libertà era diventata un punto di ritrovo. Molti immigrati passavano li la giornata, in maniera stanca, ma tranquilla.

Verso il tardo pomeriggio però il molo si ripopolava improvvisamente, i settori sfilacciati si ricomponevano e l’aria iniziava ogni volta a diventare più pesante. Era il momento in cui il Questore formava i gruppi che sarebbero stati portati al centro immigrati, al quale era proibito l’accesso ai fotoreporter e quindi visibile solo dalle recinzioni. Uno dei custodi però ci descriveva come le condizioni all’interno fossero al limite. Le forze dell’ordine serravano i cordoni e aumentavano l’attenzione. Gli immigrati sbarcati da più tempo cercavano di mettersi in evidenza, qualcuno cercava di infiltrarsi in un gruppo con più precedenza, subito però respinto, anche con violenza, dagli stesi connazionali. La tensione saliva e si accendevano tafferugli, subito sedati dalle forze dell’ordine con l’aiuto dei Mediatori Interculturali. Quelli scelti venivano portati via in fila indiana e fatti salire sui pulman. Ne partivano sette, massimo otto, poi il Questore se ne andava e la situazione tornava pian piano alla normalità. Iniziava così la preparazione alla notte, veniva distribuito il cibo e si accendevano i primi fuochi che fino a tardi avrebbero illuminato il molo.

 

'Qualcosa di strano a Lampedusa - Incontro con l’autore' 

domenica 5 febbraio, ore 17.00

Birreria La Casa sul Fiume, via G. Lombardi, 38 - Seravezza

La stranezza della situazione stava molto nella sua complessità. Un confronto tra chi parla e chi ascolta. Un momento in cui capire quello che succedeva in quei giorni a Lampedusa e quella che è la situazione attuale. Quello che l’autore ha voluto trasmettere con le sue immagini e come queste sono nate.

 

Biografia dell'autore

ritratto di Francesco Vignozzi

Mi sono avvicinato tardi alla fotografia, ma ho la costante sensazione che sia sempre troppo presto.

Ci trovammo una mattina fredda di aprile alle “Due Strade” con Stefano e Juri. La destinazione era L’Aquila. Erano passati venti giorni dalla scossa di terremoto. Non ne avevo la consapevolezza, ma quel giorno è stato l’inizio di un bellissimo e dolorosissimo viaggio tra le macerie di quei luoghi e le mie.

Quei momenti mi hanno aiutato a capire quanto il mezzo fotografico sia fondamentale per il cambiamento e quanto la sua potenza in certi casi sia disarmante.

Da quell’esperienza è nato il libro fotografico “Non c’ero mai stato prima”, la collaborazione con il progetto Terradiconfine.org, una grande amicizia (l’altra era già grande) e la convinzione che il confronto con le persone è alla base di ogni possibilità di crescita.

Successivamente ho provato a rapportarmi con altri tipi di linguaggi fotografici: gli oggetti, la moda, gli eventi.

Ma il desiderio di raccontare storie è sempre stato quello più grande e quello che mi spinge con forza ad andare avanti.

www.francescovignozzi.com | www.terradiconfine.org

Birreria la Casa sul Fiume - Via G. Lomabrdi, 38 - Seravezza

ORARIO: 19:00 - 1:00 | chiuso il lunedì

ingresso libero

Luogo: Seravezza

 

Come arrivare

 

Nella stessa manifestazione:

Seravezza Fotografia 2012 - IX Edizione

dal 2012-01-28 al 2012-04-09

Seravezza Fotografia 2012 - IX edizione

Ivo Balderi - Direttore Artistico

Mostre, incontri di cultura fotografica, workshops
Palazzo Mediceo e Scuderie Granducali

inaugurazione:
sabato 28 gennaio 2012 ore 17.00

orario:
dal martedì al sabato h. 15.00/19.30
domenica h. 10.30/12.30 - 15.00/19.30

(chiuso il lunedì)

biglietto: euro 5.00 intero - euro 3.00 ridotto

Per info:
tel. 0584 757443/746046 - fax 0584 758161
seravezzafotografia@terremedicee.it

seguici anche su Twitter: @SeravezzaPhoto e su Facebook: www.facebook.com/palazzo.mediceo

scarica il depliant

PROGRAMMA

Mostra a Palazzo Mediceo

Memorie sovvertite - Upside down memories di Romano Cagnoni

Mostre alle Scuderie Granducali

Femina rea di Enrico Genovesi | 28 gennaio - 19 febbraio

Sguardo incrociato: immagini di tragedie vicine e lontane da noi di Livio Senigalliesi | 21 febbraio - 18 marzo

Qui, oggi  mostra antologica di Enzo Cei | 20 marzo - 9 aprile

Mostra al Museo del Lavoro e delle Tradizioni Popolari della Versilia Storica

Work is life di Gianni di Gaddo, Roberto Mari, Giuseppe Maiorana | 28 gennaio - 9 aprile

Mostra alla Casa sul Fiume - birreria

Qualcosa di strano a Lampedusa di Francesco Vignozzi | 28 gennaio - 9 aprile

Mostra alla Cappellina Medicea

Via Ponchielli di Stefano Morelli | 3 - 25 marzo

 

Incontri di cultura fotografica

FRANCESCO VIGNOZZI: 'Qualcosa di strano a Lampedusa - Incontro con l’autore'  - domenica 4 marzo, ore 17.00  - BIRRERIA La Casa sul Fiume, via G. Lombardi, 38 - Seravezza

ENRICO GENOVESI: ‘Il carcere di Eva: quando detenzione femminile e fotografia si incontrano’ Con la partecipazione di Margherita Michelini, Direttrice della casa circondariale Mario Gozzini di Firenze, Patrizia Critti e Alessia La Villa della Casa Circondariale di Livorno - sabato 11 febbraio, ore 17.00 - SCUDERIE GRANDUCALI

LIVIO SENIGALLIESIIl fotoreporter Livio Senigalliesi incontra gli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Carrara - mercoledì 22 febbraio, ore 17.30 | in diretta streaming sul portale della Regione Toscana  - ACCADEMIA DI BELLA ARTI DI CARRARA 

ENZO CEI: ‘Puccini e la fanciulla: anatomia di un film’ – presentazione del libro fotografico di Enzo Cei sul film omonimo del regista Paolo Benvenuti – sabato 24 marzo, ore 18.00

LETTURA PORTFOLIO FOTOGRAFICI a cura di Carlo Ciappi e Marcello Ricci (FIAF)  - sabato 31 marzo, ore 9.30-12.30 | 14.30-18.00 – SCUDERIE GRANDUCALI modulo iscrizione e regolamento

 

Workshop

RACCONTARE UNA STORIA PER IMMAGINI, a cura di Enrico Genovesi – sabato 18 e domenica 19 febbraio, ore 10.00-17.00 | costo: euro 120.00 - per info: +39 338 7391936 - info@enricogenovesi.it scarica il programma completo

MOSTAR: LE TRACCE DELLA GUERRA, a cura di Livio Senigalliesi: sabato 10 e domenica 11 marzo, ore 10.00-17.00 | costo: euro 120.00 (solo workshop del 10-11 marzo).

Il workshop fungerà anche da introduzione al viaggio di Mostar che si terrà dal 4 al 9 aprile.

per info: +39 335 5440560 - contatti@liviosenigalliesi.com scarica il programma completo

STAMPA FINE ART, a cura di Gabriele Danesi: sabato 3 e domenica 4 marzo, ore 10.00-17.00 costo: euro 120.00 | per info: +39 347 6997022 - info@gabrieledanesi.com scarica il programma completo

SERAVEZZA OGGI, a cura di Enzo Cei: sabato 24 e domenica 25 marzo, ore 10.00-17.00 costo: euro 120.00 | per info: +39 333 3235225 - enzocei@alice.it scarica il programma completo

I CAVATORI DI MARMO a cura di Enzo Cei: venerdì 6 aprile, ore 16.00-20.00 e sabato 7, domenica 8 e lunedì 9 aprile, ore 9.00-18.00 | costo: euro 190.00 - per info: +39 333 3235225 - enzocei@alice.it scarica il programma completo

modulo iscrizione

 

Corsi di fotografia

BASE, a cura di Marian Vanzetto: tutti i mercoledì dal 15 febbraio al 4 aprile, ore 18.30-20.30 costo: euro 120.00 | per info: Marian Vanzetto: +39 349 3517151 - marianvanzetto@gmail.com scarica il programma completo

PHOTOSHOP, a cura di Marian Vanzetto: tutti i martedì dal 14 febbraio al 3 aprile, ore 18.30-20.30 costo: euro 120.00 | per info: Marian Vanzetto: +39 349 3517151 - marianvanzetto@gmail.com scarica il programma completo

AVANZATO, a cura di Gabriele Danesi: tutti i giovedì (tranne 1 marzo) dal 16 febbraio al 5 aprile, 18.30-20.30 | costo promozionale per la rassegna: euro 250.00 | per info: Gabriele Danesi: +39 347 6997022 - info@gabrieledanesi.com scarica il programma completo

modulo iscrizione

 

Per i partecipanti che hanno bisogno di pernottare a Seravezza è attiva la convenzione con il B&B Riomagno 

                                          

 

Via Monte Altissimo, 746 - Riomagno - Seravezza LU

tel. 0584-283229 - cell. 339-8209000 

www.bbriomagno.com - info@bbriomagno.com

guarda tutti gli eventi

Gli altri eventi della manifestazione:

 

28/01/2012 - 09/04/12
Memorie sovvertite - Upside down memories

La personale del fotografo Romano Cagnoni al Palazzo Mediceo di Seravezza ci mostrerà una serie di gigantesche fotografie che mostrano aspetti molto mutati della Versilia dove è nato e ritornato a vivere dopo molti anni passati nella sua base di Londra dalla quale partiva per documentare conflitti internazionali per le più grandi riviste del mondo.

Inaugurazione sabato 28 gennaio 2012, ore 17.00

 

28/01/2012 - 19/02/12
Femina rea di Enrico Genovesi

Femina Rea è un fotoreportage sulla carcerazione femminile. Una storia fotografica rivolta a questa particolare realtà ed analizzata nel contesto di più penitenziari italiani. Un singolare spaccato di vita che, benché molto vicina, raramente trova in tutti noi momenti di riflessione. 

 

28/01/2012 - 09/04/12
Work is life

Mostra collettiva di Gianni di Gaddo, Roberto Mari e Giuseppe Maiorana nella sale del Museo del Lavoro e delle Tradizioni Popolari della Versilia Storica.

 

28/01/2012 - 09/04/12
Workshop Seravezza Fotografia

Numerose le opportunità per confrontarsi con gli autori partecipanti alla nona edizione del Seravezza Fotografia.

 

11/02/2012
Il carcere di Eva - Incontro con Enrico Genovesi

Incontro di cultura fotografica con Enrico Genovesi e con la partecipazione di Margherita Michelini, Patrizia Critti e Alessia La Villa

 

21/02/2012 - 18/03/12
Sguardo incrociato di Livio Senigalliesi

Le vittime delle guerre degli ulimi decenni e la dura condizione umana degli immigrati in Italia: due percorsi paralleli che impegnano Senigalliesi da anni nel segno della fotografia come strumento di denuncia. Con etica e sensibilità al fianco delle vittime di tragedie umane vicine e lontane.
Per combattere l'indifferenza e per non dimenticare. 

 

21/02/2012 - 05/04/12
Corsi di fotografia

Anche per questa edizione, corsi di fotografia per principianti, per chi vuole approfondire le proprie basi fotografiche e per chi vuole imparare l'arte della camera chaira con Photoshop.

 

03/03/2012 - 25/03/12
Via Ponchielli di Stefano Morelli

Il 29 giugno 2009 un treno merci diretto in provincia di Caserta, con il suo convoglio di quattordici carri cisterna contenenti gpl, deraglia pochi metri dopo la stazione di Viareggio, causando la morte di 32 persone e un centinaio di feriti. Un mese dopo ci sono ancora le orme dei soccorritori sulle porte aperte a calci, le loro manate di cenere sulle pareti, le crepe sui muri, i segni del fuoco che  ha sciolto le plastiche di campanelli e avvolgibili, ha fatto crollare case intere. Ma, soprattutto, ha distrutto irrimediabilmente intere famiglie.

 

04/03/2012
Qualcosa di strano a Lampedusa - incontro con Francesco Vignozzi

E’ stata la prima cosa che ho pensato appena ho messo piede sul molo del porto vecchio. Che ci fosse qualcosa di strano. Una incongruenza nel messaggio che fino ad allora i media stavano mostrando e la realtà che i miei occhi stavano iniziando a vedere....

 

24/03/2012 - 09/04/12
Qui, oggi - mostra antologica di Enzo Cei

Penso che ogni foto riuscita sia un autoritratto, lì dentro ci sei tu, quello che sei o che non sei, quello che potrai essere e quello che non sarai mai. Del resto ciò che vediamo è ciò che siamo.
Mi interessa l'uomo per l'uomo, lontano dagli intellettualismi e dalle montature di una fotografia menzognera; e mi piace E. Smith quando dice: “Non voglio che le mie foto siano guardate come pezzi d’arte. Io voglio che siano pezzi di vita”.
 

 

01/06/2012
Conoscere Fotografando

Presentazione progetto didattico Conoscere Fotografando 

Un progetto di Giacomo Donati con l'Istituto Comprensivo di Seravezza, incontro con Sandro Santioli

categorie eventi

archivio eventi

BLUES FESTIVAL SERAVEZZA
dal 20/07/18 - 22/07/18

L' Associazione Culturale Alexandre Mattei
presenta:
BLUES FESTIVAL SERAVEZZA
Giardino di Palazzo Mediceo 
 

Il Pesce Azzurro e le Trote della Garfagnana
dal 16/07/18

Giardino di Palazzo Mediceo,

inizio ore 18:30,

Ingresso libero e degustazione gratuita.

Margherita Rimi "Per una civiltà dei bambini"
dal 15/07/18

Alle 18.30 incontro con: 
- Alessandro Macis e Patrizia Masala (Festival Premio Emilio Lussu, Cagliari);
- Caterina Arcangelo (CISLE- Centro Internazionale di Studi sulle Letteratura Europee, Cooperativa Letteraria, Rivista FuoriAsse, LABirinti Festival, Torino);
- Antonietta Caterina Greco Giannola (Vice Presidente Premio Letterario Giornalistico Piersanti Mattarella, Palermo).

Alle 21.30 Domenico Lombardi intervista Margherita Rimi, poetessa e neuropsichiatra infantile.

“Fogaccia” Seravezzina
dal 09/07/18

Giardino di Palazzo Mediceo,

inizio ore 18:30.

Ingresso libero, degustazione gratuita.

Guido Conti "Nilou e le avventure del coraggioso Hadi"
dal 08/07/18

Cortile di Palazzo Mediceo con inizio alle ore 21:30.

Ingresso libero

Stefano Carlo Vecoli "Crescevano sogni"
dal 01/07/18

 Cortile di Palazzo Mediceo con inizio alle ore 21:30.

Ingresso libero

IPPOLITA BALDINI
dal 21/03/18

Mia mamma è una marchesa
di Ippolita Baldini
 

FABRIZIO BRANDI
dal 07/03/18

 Blocco 3
lo spettacolo di Francesco Niccolini e Fabrizio Brandi in programma il 1 marzo  è rimandato a MERCOLEDI 7 MARZO 2018, sempre alle 21,15 presso il Teatro Scuderie Granducali.
Chi avesse già acquistato il biglietto datato 1/03, è pregato di  conservarlo, in quanto sarà valido per l'ingresso del 7. I biglietti si potranno acquistare anche la sera stessa direttamente alla biglietteria del teatro.
 
 

NERI MARCORE'
dal 20/02/18

Quello che non ho
Canzoni di Fabrizio De André
drammaturgia e regia Giorgio Gallione
con NERI MARCORE’
 

LE CANTORE
dal 08/02/18

Angela Batoni, Susy Bellucci, Lisetta Luchini, Chiara Riondino

LE CANTORE
Dalla Toscana al Mondo intero

con le collaborazioni musicali di Giulio Clementi e Matteao Ceramelli

LUCILLA GIAGNONI
dal 31/01/18

Il racconto di Chimera
di Sebastiano Vassalli
 

MAURIZIO MICHELI
dal 16/01/18

Uomo solo in fila
di Maurizio Micheli

VALENTINA BANCI
dal 03/01/18

MedeAssolo
tratto dalla “Medea” di Seneca

ELISABETTA SALVATORI
dal 21/12/17

al violino Matteo Ceramelli
Vi abbraccio tutti
di Francesco Guccini, Fabio Genovesi e Elisabetta Salvatori

PLINIO NOMELLINI
dal 13/07/17 - 05/11/17

 
 
Dal Divisionismo al Simbolismo verso la libertà del colore”, a cura di Nadia Marchioni – si potrà visitare dal 13 luglio al 5 novembre. In esposizione oltre novanta dipinti, suddivisi in sette sezioni, che ricostruiscono l’intero percorso artistico di Nomellini contestualizzandolo per la prima volta nella vitale atmosfera della sua epoca e facendo emergere il dialogo che legò il pittore ai maestri e agli artisti che lo accompagnarono negli anni della formazione e della prima maturità.

intervista alla curatrice, dott.ssa Nadia Marchione

GIORNATA NAZIONALE delle FAMIGLIE AL MUSEO
dal 08/10/17

Domenica 8 ottobre, vieni a Palazzo Mediceo con i tuoi Bambini!
"L'ARTE CHE UNISCE" è il tema dell'edizione 2017 - appuntamento con il 1°turno  alle ore 10 e alle 11 per il 2° turno.

scarica la locandina

MEMOFEST
dal 10/06/17 - 11/06/17

Vi aspettiamo il 10 e 11 giugno a Seravezza con 
una, dieci, cento storie da raccontare!

www.memofest.it

Al Mediceo come al Metropolitan
dal 13/05/17 - 28/05/17

Dal 13 al 28 maggio 2017

Al Mediceo come al Metropolitan  

MusicArte    -  I edizione 2017

Inaugurazione sabato 13 maggio, ore 17

aperta il venerdì, sabato e domenica dalle 15 alle 19
ingresso libero

 

Seravezza Fotografia 2017 : XIV Edizione
dal 12/02/17 - 17/04/17

12 Febbraio - 17 Aprile 2017

Artisti nazionali e internazionali

Le mostre saranno adibite in vari centri  
culturali del comune di Seravezza.

Info : www.seravezzafotografia.it
        info@seravezzafotografia.it

RASSEGNA TEATRO SCUDERIE GRANDUCALI
dal 07/12/16 - 07/04/17

Raccontare per far rivivere

direttore artistico Elisabetta Salvatori

 

Rinnovo vecchi abbonamenti  -  dal  24 ottobre fino al 5 novembre 2016
(chiuso il 31 ottobre e il 1 novembre)


Nuovi abbonamenti  -  dal 7 al 19 novembre

SINGOLI BIGLIETTI
dal 21  novembre fino al 7 aprile
possibilità di acquistare i singoli biglietti di tutta la stagione teatrale

 

 

design & developement: Artemysia Communication